Mostra Fotografica e Documentaria

23/11/1980 - 23/11/2020
A 40 anni dal terremoto

Le misure di contenimento dell'epidemia Covid-19 non ci permettono di realizzare una mostra fotografica e documentaria sul terremoto del 23 novembre 1980 nella forma tradizionale. Per cui tutto il materiale raccolto dalla precedente mostra del 2010 fino ad oggi è stato pubblicato in questa nuova sezione del sito web della Pro Loco Morra De Sanctis dedicata ai 40 anni dal terremoto.

La mostra fotografica e documentaria "23/11/1980 - 23/11/2020 - A 40 anni dal terremoto" resterà online e consultabile anche in futuro. La raccolta non è esaustiva ma verrà arricchita da ulteriori foto, video, documenti e testimonianze. Chi volesse inviare altro materiale può contattare il Presidente della Pro-Loco Francesco Pennella. Ringraziamo tutte le persone che hanno messo a disposizione foto e documenti: Gerardino Di Pietro, Gianfranco Caputo, Mimmo Giugliano, Rocco Del Priore, Giuseppe Marra, Archidio Mariani, Antonio Mignone, Rosa Guarino, Davide Di Pietro, Francesco Grippo, Manuel Giugliano. Ringraziamo per le preziose testimonianze: Rosmarie e Alberto Gianinazzi, Susanne Buenzli, Gerardino Di Pietro, Mimmo Martinucci, Davide Di Pietro.

23.11.1980 – 23.11.2020: A QUARANT’ANNI DAL TERREMOTO

Care e cari morresi,
care amiche e cari amici a Morra

Nell’occasione del quarantesimo anniversario del terribile terremoto che colpì la Campania, la Basilicata e Morra, desideriamo inviarvi un affettuoso saluto, ricordando quella che fu un’esperienza drammatica e indimenticabile non solo per voi ma pure per tutti coloro, che con differenti gruppi di volontari, vennero in vostro aiuto.
Si dice che il passar del tempo aiuta a lenire il dolore e le ferite di questa tragedia. Le immagini però restano e resteranno per sempre indelebili nel cuore e nelle menti di chi le visse in prima persona.
Molti i ricordi legati a quella che fu pure per noi, del Gruppo Epicentro, un’esperienza indimenticabile per tutta la vita. E qui vada un pensiero e un ringraziamento particolare a tutti i volontari del Gruppo, che, a volte in condizioni non facili, resero possibile il nostro aiuto a Morra. Potremmo scrivere e citare moltissimi ricordi e aneddoti, momenti tristi e felici, divisi con la popolazione morrese e con tutti gli amici a Morra. Non basterebbe un libro…
In occasione del 30° anniversario, dieci anni fa, fu allestita al castello di Morra una mostra sul terremoto, dove, tra i numerosi e preziosi documenti, fu ricordato in modo esauriente pure il nostro Gruppo, con un articolo e una foto dei primi giorni dal nostro arrivo. Sarebbe troppo lungo e a 40 anni di distanza pretestuoso elencare quello che cercammo di fare con il nostro aiuto. Basti accennare a quello che fu il nostro principio: aiutare direttamente, rispettando la cultura locale, scegliendo delle priorità in base alla realtà del momento. Ciò non fu sempre facile, perché una sfida enorme.
Ci piace ricordare alcune immagini, nitidissime: quelle del nostro campo base, il campo sportivo, con rulotte e tendoni che ci diedero alloggio; quelle dei bar morresi (indimenticabile il Bella Morra, con Menico Antonio e tutta la sua famiglia), la piazza, gli innumerevoli prefabbricati, la scuola elementare, il palazzo della famiglia Indelli, le case di molte altre famiglie diventate amiche, sia nel paese che nelle contrade. Questi e altri luoghi dove lavorammo, discutemmo, decidemmo tutte le attività, nel Gruppo e con tutti voi.
Ma una cosa svetta su tutte e rimarrà indimenticabile: la vostra generosa e immensa ospitalità, la vostra amicizia, gli innumerevoli contatti umani, di cui molti attuali ancora oggi. Durante i 40 anni dal sisma alcuni di noi ebbero l’occasione di ritornare una o più volte a Morra per incontrarvi, per vedere come il paese e le contrade furono ricostruite, per trascorrere ore in amicizia, non dimenticando la solidarietà reciproca di sempre. Quarant’anni non sono pochi e hanno lasciato il segno: pensiamo a chi abbiamo conosciuto a Morra e ora scomparso. Pensiamo pure a chi ha collaborato nel Gruppo Epicentro e ora non c’é più: René, Marc e Ursula.
Saremmo venuti più che volentieri a Morra, per ricordare con tutti voi questo anniversario. Purtroppo la pandemia ci impedisce di viaggiare e dobbiamo rimandare una visita a tempi migliori.
Auguriamo di cuore a tutte e a tutti voi, come pure a Morra e alle sue contrade, che restiate fiduciosi, intraprendenti, desiderosi di scoprire nuovi orizzonti e nuove esperienze per costruire un futuro solido e duraturo.
Rimaniamo sani!

Cari saluti e speriamo a presto

Rosmarie e Alberto Gianinazzi
Per il Gruppo Epicentro

Da sinistra: Enzo Dall'Olio (all'epoca volontario Caritas di Bologna) e Alberto Gianinazzi (Gruppo Epicentro Zurigo) di ritorno a Morra nel 2010 in occasione del trentennale dal terremoto. In quell'occasione ritornò a Morra anche Marina Accorsi (Caritas di Bologna).

Un rumore grande

Ferita, memoria, macerie. Gli Irpini conoscono bene queste parole, non solo quando si parla di terremoto. Il sisma non è semplicemente un evento storico, un ricordo del passato, ma rappresenta una chiave identitaria, un tassello della storia interna di ogni singolo paese dell’entroterra. Il boato di quei novanta secondi riecheggia ancora oggi tra le macerie di una quotidianità lentamente ricostruita, tra i cumuli di una socialità ritrovata. Morra De Sanctis ha fatto i conti con il buio di quella sera, ha compreso il vero potere della speranza, il valore prezioso della rinascita, e la vita associativa del paese lo dimostra: la promozione del territorio, la valorizzazione delle peculiarità artistiche, naturali, storiche e culturali, la tutela dell’ambiente - di cui la Pro Loco si fa portavoce - prendono forma dalla volontà di ri-costruire un tessuto sociale, di rinnovare i legami tra l’uomo e le proprie radici, di tramandare con orgoglio i saperi e le storie del passato. L’Irpinia non è soltanto una costellazione di case, orti e terreni, è un luogo fatto di nomi, di sacrifici e di rivincite. Nel mezzo ci sono i rumori del tempo, a volte assordanti, altre volte edificanti.

Pro Loco Morra De Sanctis

Il sisma

Guarda le foto
Il sisma

Le vittime

Visualizza
Le vittime

I soccorsi

Guarda le foto
I soccorsi

I primi anni dell'emergenza

Guarda le foto
I primi anni dell'emergenza

La ricostruzione

IN ALLESTIMENTO

La ricostruzione

Medaglia d'oro al merito civile

Guarda le foto
Medaglia d'oro al merito civile

Video

Visualizza

Documenti

Visualizza

Testimonianze

Visualizza